La cultura dei localini

Ho visto spettacoli meravigliosi in teatrini da venti posti o poco più, e neanche pieni.
Ho visto film indimenticabili in cinemini piccolissimi.
Ho mangiato e bevuto divinamente in localini dove si stava stretti stretti, dai 4 coperti in su. Ho frequentato librerie e negozi di dischi che non ci si entrava per quanta roba c’era, stipata in spazi minimi.
La cultura si consuma in spazi che la contengono, spesso fatti su misura e inventati in contesti destinati ad altro, per contenere i costi al minimo e riuscire a dare spazio a proposte di qualità, magari di nicchia, come si usa dire.
Non perché si debba essere contrari per forza alla massa urlante che affolla le piattaforme dei balli di gruppo, alle adunate oceaniche che ingrassano i bagarini o alla ristorazione su scala esagerata, intendiamoci. E’ che la bellezza spesso si libera in ambienti angusti, riservati, alla portata dei pochi che amano ascoltare, assaggiare, dare una dimensione diversa all’esperienza.
Tutto questo mondo rischia di essere spazzato via dall’emergenza sanitaria in atto.
No teatro, no cinema, no concerti, su qualunque dimensione. No alla ristorazione, di qualunque qualità. Il paradosso è che qualche gestore perennemente squattrinato potrà finalmente accedere all’elemosina di un sussidio, che è sempre più ricco del nessuno stipendio che si porta a casa lavorando in certi settori.
Ma mi chiedo: quando l’emergenza sarà finita, se finirà, cosa rimarrà?
Chi soddisferà il nostro desiderio di arte, di cultura, di gioia dei sensi?
Mi aspetto novità dall’inventiva di chi opera nel settore facendo i salti mortali da sempre. L’emozione non si può confinare su Youtube.
Stanno già nascendo nuove forme, da qualche parte, di sicuro.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.