Mangiare è un atto agricolo

“Mangiare è un atto agricolo”
(Wendell Berry)

“…applicare il principio del libero scambio alle derrate di cibo è quanto di più ingiusto si possa immaginare, proprio perché le nostre comunità nei singoli territori vivono dei prodotti del suolo e hanno bisogno dei mercati locali. Queste realtà non possono restare sotto schiaffo di un libero scambio i cui prodotti ottenuti su scala industriale, gli stessi prodotti che arrivano da fuori a un prezzo più basso, per motivi sociali, economici, di sfruttamento, e in alcuni casi anche di manipolazione genetica, sono in grado di scardinare le realtà agricole dei singoli paesi e distruggere le economie locali” (Carlo Petrini)

Annunci

Un Commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...