L’Italia è un paese razzista. Ma mica per colpa di Salvini…

Il Pew-Research Center di Washington ci inchioda: siamo i più razzisti in Europa. lo dice un rapporto, Faith in European Project Reviving, condotto dal think tank americano in Francia, Germania, Italia, Spagna, Polonia e Gran Bretagna, tra il 7 aprile e il 13 maggio del 2015.

Il nostro Paese viene fuori malissimo dalla parte del rapporto che tratta l’Anti-Minority Sentiment, monitorando il grado di ostilità rispetto ad alcune minoranze. L’Italia è, tra i sei grandi paesi considerati, quello più ostile ai musulmani. Il 61% degli italiani hanno un’opinione negativa dei musulmani: gli altri sono meno intolleranti e vanno dal 56% dei polacchi al 42% degli spagnoli, al 24% di tedeschi e francesi e al 19% degli inglesi.

Meno grave la situazione nei confronti delle minoranze ebraiche: il 28% dei polacchi ha un’opinione negativa degli ebrei, seguito da italiani (21%), spagnoli (17%), tedeschi (9%), inglesi e francesi (7%).

Quelli che proprio non vanno giù agli italiani sono i rom e gli zingari. L’86% degli italiani ha un’opinione negativa dei rom, visti in modo meno sfavorevole dagli altri: dal 60% di sgradimento dei francesi al 48% dei polacchi, al 37% degli inglesi, al 35% degli spagnoli per finire col 34% dei tedeschi. Solo il 9% degli italiani gradisce i rom, mentre il restante 5% preferisce non rispondere.

Numeri allarmanti, che non sono, però, il prodotto della campagna d’odio di cui si è resa protagonista, negli ultimi tempi, la Lega di Salvini. Anzi: l’Italia starebbe impercettibilmente migliorando, visto che il rapporto del Pew-Research Center l’anno scorso regalava dati peggiori: il gradimento dei rom è peggiorato di un punto, scendendo dal 10% al 9%, in compenso è cresciuto del 6% il gradimento degli ebrei e del 3% quello dei musulmani. La strada è lunga, insomma, ma stiamo imparando… a prendercela soprattutto con i rom. Il rapporto ancora precedente, datato 2009, ci dipingeva ancora più beceri: 21% di gradimento dei musulmani, 9% dei rom (come adesso), 52% degli ebrei.

Passi avanti quasi confortanti in tema di antisemitismo, meno rilevanti rispetto ai musulmani, ristagno dell’odio verso gli zingari. In un quadro del genere va rivista la posizione degli xenofobi in politica: più che fomentare l’odio, cavalcano l’onda offrendo agli italiani i capri espiatori che vanno cercando. Rom su tutti: il 30% non li gradisce, il 56% li odia.

Il resto del rapporto dice che siamo un paese moderatamente ottimista e filoeuropeo. La faccia brutta degli italiani, insomma, viene fuori con le minoranze. Bella figura…

Annunci

  1. dmitri

    Intorno a noi succede qualcosa, però. Sarebbe interessante sapere come i musulmani percepiscono noi ché potrebbe spiegare la paura che suscitano certi gruppi (che chiamare minoranze è fuori luogo): se si astenessero dallo scendere in piazza a festeggiare ogni volta che un attentato va a segno sarebbe segno di buona volontà. Gli ebrei, forse, vengono percepiti meglio a causa degli avvenimenti degli ultimi anni che restituiscono un’immagine del popolo di Israele non di sanguinari assassini come vorrebbero gli Arrigoni nostrani, Riguardo i Rom c’è un problema di legalità che non deve essere taciuto prorio per non lasciare spazio alle teste di cazzo. Se da una parte ci sono quelli che credono nella superiorità di una razza, dall’altra si vuole proporre l’equivalenza povero=buono.
    Inevitabilmente nello spazio di un commento e, per qiel che mi riguarda, per iscritto diventa difficile spiegare una cosa che è tutt’altro bianco e nero.

    Mi piace

  2. postpank

    Molto difficile. Quello che sembra trasparire è l’effetto delle troppe emergenze, ma non è detto che sia così. Nel caso dei rom, poi, subentrano altri elementi, che in certi casi sono facilmente leggibili in certi fiammeggianti dibattiti su facebook. Il meccanismo d’inclusione è ribaltato: la battuta scorretta ed efferata è ammessa e incoraggiata, quella a difesa è inguenua, buonista e priva di senso. Alla luce di questo si può meglio comprendere il meccanismo che porta a queste percentuali pre.genocidio. Se fossi uno dei 180.000 rom censiti in Italia avrei una paura fottuta.

    Mi piace

  3. Frusta

    Sarebbe interessante conoscere i parametri con cui questi signori di Washington (a proposito, da che pulpito..!) hanno misurato il nostro razzismo.
    I paragoni si fanno a parità di condizioni.
    Magari, che so, gli abitanti dei campi nomadi di altri paesi ricevono per intero gli aiuti loro destinati e questo non li costringe a barcamenarsi, spesso rubacchiando, come fanno i nostri, ai quali, mafia capitale docet, non arrivano nemmeno le briciole.
    Stessa cosa vale per gli immigrati in generale: se lucriamo sulla loro pelle costringendoli a vivere di espedienti moltipichiamo per mille l’insofferenza nei loro riguardi.
    Basterebbe sottoporre gli abitanti di Washington alla prova del nove rappresentata dal nugolo di zingarelli che attornia chi prova ad accostarsi ad una biglietteria automatica a Termini o al borseggio sui nostri mezzi pubblici per misurare in modo attendibile la “loro” reazione e la “loro” insofferenza. Volutamente non scrivo “il loro razzismo” perché non me la sento proprio di accettare lezioni da chi fino a non molti anni fa ha praticato l’apartheid.

    Mi piace

    • postpank

      epperò è da noi che succedono le cose che hai detto, quindi si dovrebbe capire come mai. La cosa eclatante è che più che razzismo in politica sembra esserci una domanda di razzismo da soddisfare.

      Mi piace

  4. Pingback: Siamo i più razzisti d’Europa, ma anche un po’ troppo antirazzisti – postpank

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...