Alex Schwazer e la redenzione

image

Alex Schwazer, squalificato con ignominia per doping dopo essere stato “beccato” alla vigilia dei Giochi Olimpici di Londra, tornerà a gareggiare l’anno prossimo, alla fine della lunga inibizione subita.

L’ex campione Olimpico (Oro a Pechino 2008, col corredo di due bronzi mondiali conquistati in precedenza) ha convinto Sandro Donati, professore-allenatore-guru dell’antidoping, a seguirlo in questo ritorno alle gare.

Lo ha fatto per fugare tutti i possibili dubbi: il nuovo Schwazer sarà un atleta pulito, controllato e controllabile in ogni momento dallo staff medico che lo seguirà. Sandro Donati, da una vita in trincea contro il doping, è stato a lungo allenatore legato alla Fidal, la federazione dell’atletica, che lo rimosse trent’anni fa perché “rompeva le scatole” e denunciava le mille pratiche poco pulite che aveva modo di notare, stando dentro all’istituzione sportiva.

Un colpo di scena che getta una nuova luce su Schwazer, all’indomani della lunga squalifica inflitta per colpa sua alla ex fidanzata Carolina Kostner, pattinatrice sublime, rea di averlo “coperto” negando che si trovasse a casa sua, in occasione di un controllo a sorpresa.

Un marchio odioso che Schwazer vuole togliersi di dosso, scrivendo una nuova pagina edificante: tornare a essere il ragazzo-campione che si esaltava nella fatica e che aveva guadagnato con i risultati la stima degli sportivi italiani.

Cercherà di farlo affidandosi al massimo garante possibile in materia di antidoping: Donati, uomo di grande fermezza, capace di non arretrare di un passo davanti al potere del CONI e della Federazione, mettendo a rischio e perdendo lavoro e possibilità di carriera, non farà sconti a Schwazer.

Quello che verrà fuori da questa unione, poco o tanto che sia, sarà un risultato del tutto genuino e trasparente. Se Schwazer tornasse protagonista a Rio, l’anno prossimo, si scriverebbe una pagina di speranza per tutti quelli che di campioni fasulli non ne vogliono più sapere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...