Factotum (Il lavoro rende liberi)

Tina-Modotti mani
Ho iniziato dal niente e ho lavorato in tante situazioni, a giornata, in nero, a tempo determinato, part time, da dirigente o da manovale. C’è stato un tempo in cui credevo di poter crescere illimitatamente, ma è durato poco. Le sliding doors non hanno funzionato per il verso giusto, o forse sarebbe meglio dire che io ho imboccato quella sbagliata. C’è stato un momento in cui la crescita s’è arrestata. Il che è dipeso da me, nel senso che non ho saputo reagire bene a una battuta d’arresto. La soluzione era cambiare, ma in certi frangenti la vita prende il sopravvento e le sollecitazioni esterne al lavoro hanno prevalso. Non che lo rimpianga.

Mi sono trovato in una posizione sghemba, in cui le capacità si sono piegate, adattate, rimodellate dietro ai problemi da risolvere ogni giorno, mentre il desiderio di apprendere e di crescere ha deragliato in altre direzioni. Questa divaricazione su fronti paralleli è andata avanti per anni, fin quando, infilando nuove sliding doors, non si è interrotto il ristagno ventennale, con un cambiamento di paradigma. Cambiare città. Lo stimolo è stato enorme, le esperienze fatte, alla fine, importanti. Preziose. Anche deludenti, perché rimangono segmenti che si attaccano l’uno all’altro, nell’assenza di prospettive a lungo termine.
Dal fare il presidente al fare l’ultima ruota del carro, in una continua doccia scozzese dell’autostima. Precipitando in una specie di burrone, mentre ci viene detto che si dovrebbe premiare la meritocrazia, senza chiarire gli elementi in base ai quali verremmo eventualmente premiati. C’è un che di sbagliato alla base dei rapporti di lavoro in Italia. Qualcosa che poi pesa su tutto. In un’azienda serve mettere dei punti fermi, questo è quello che mi hanno insegnato. Tutto quello che conta è avere una maglia da titolare, non importa quale. Il punto è che poi si smette di esserlo, per tanti motivi. E mentre ci si dà da fare per trovare altri modi di esprimere quello che si ha dentro ci si deve ripetere, di continuo, che non è in base a questo che si è classificabili come individui.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...