Fischi per fiaschi

Non sono in grado di fare analisi politiche, che siano superficiali o spinte, sul voto che in Grecia ha premiato la bella faccia di Tsipras. Conosco sommariamente i greci per essere stato diverse volte in vacanza da loro, ma, se non altro per empatia, sono convinto che il loro voto non abbia fondamento ideologico. Non sia, cioè, un voto che scientemente svolta verso sinistra, ma soltanto (hai detto niente) il sostegno a qualcuno che ha detto forte e chiaro che la Grecia deve vivere e non può lasciare che altri ne decidano le sorti. Il motivo è la spaventosa disoccupazione, la crisi economica senza precedenti, il disastro sociale e l’inutilità delle misure draconiane adottate, che hanno ridotto la gente in miseria sortendo l’effetto dei pannicelli caldi contro una malattia devastante. Chi s’illude che spiri un vento nuovo perché nelle piazze si canta Bella Ciao faccia bene i propri conti. Soprattutto, verifichi quanto davvero sia il caso qui d’intonare quel nobile canto, quando si è ben lontani dall’esserne degni. La Grecia una mattina s’è svegliata e ha trovato l’invasor. Oggi canta il proprio orgoglio. Noi possiamo applaudire, ma la loro rivoluzione, se tale è, non è esportabile altrove. I concetti chiari e forti espressi da Tsipras, invece, sì. Chi li farà suoi avendo un minimo di credibilità farà il pieno di voti anche qua.

Annunci

Un Commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...