Auschwitz, l’Italia e la dannazione della memoria

Qui la bella lettera scritta da Maria Giorgi, ragazza davvero in gamba che ho avuto la fortuna di conoscere qualche tempo fa e che, vedo, cresce benissimo. Parla di una visita ad Auschwitz, dove il padiglione dedicato alla memoria degli italiani morti nel campo di sterminio è stato chiuso quattro anni fa dal nostro Governo. Un caso di dannazione della memoria al contrario, dove si cancella il ricordo non del nemico ma della vittima della sua follia. E forse non è un caso se solo il nostro padiglione è chiuso: gli accadimenti quotidiani dimostrano oltre ogni ragionevole dubbio che di ricordare certe cose non abbiamo, come Paese, nessuna voglia. Una voglia di dimenticare che un giorno, forse, pagheremo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...