Nous sommes

Che siamo noi? Tutti Charlie.
Alcuni perché dalli al musulmano, e ci sta che se ne approfittino. Altri sono più Charlie di alcuni, che poi tanto Charlie non sono. Perché sennò non hanno subito innalzato i più alti lai per i massacri nigeriani o per quelli del negozio kosher? Che questi siano gli stessi che si appendevano al collo le fotine dei bambini uccisi a Gaza poco importa.
Siamo come quelli che non potendo sollazzarsi del proprio vivono le vite degli altri. Spettatori di telenovelas in replica. Ci siamo accapigliati nei salotti televisivi e nelle piazze per qualcosa successo altrove, che altrove ha suscitato composti moti d’indignazione, mobilitazione civile, commozione, rispetto. Non uno di quelli che ho visto avvicendarsi ai microfoni di France24 ha tradito un sorrisetto di compiacimento o sciorinato una messa in piega stile parente della vittima al talk show italiano.

Siamo volgari. Approfittiamo di qualunque cosa, anche di un attentato sanguinario, per tirarci in faccia le nostre beghe da pollaio. Non ci meritiamo un posto tra i grandi della terra, se non per il nostro passato remoto, per l’arte e per la bellezza che ogni giorno infanghiamo con la nostra mediocrità.

Annunci

Un Commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...